KORY WALT BLEK – Timeless, album d’esordio del giovane artista molisano

Kory Walt Blek: cantante, musicista, compositore e polistrumentista italiano.

ITU[1]
AMA[1]
DEE[1]
SPO[1]
YT2[1]

Kory Walt Blek, pseudonimo di Corrado Carano (Campobasso, 1996) è un cantante, musicista, compositore e polistrumentista italiano.

Intraprende, fin dall’età di 5 anni, lo studio della musica, seguendo un corso di propedeutica musicale, per poi avvicinarsi al pianoforte, strumento fondamentale per la formazione di Blek.

Intraprende gli studi presso il conservatorio, dove segue il corso di pianoforte classico, per poi passare al corso universitario di pianoforte jazz.

Nel frattempo, affascinato dal mondo della composizione e della sperimentazione, impara a suonare altri strumenti quali la chitarra, il basso, la batteria, tastiere e synth.

Oltre questo, impara l’uso di programmi musicali e del mondo della produzione e dell’arrangiamento. Frutto di tutto ciò è proprio il primo album Timeless, totalmente prodotto, registrato e suonato dallo stesso Blek.

Nelle sue composizioni sono distinguibili: l’uso sinfonico delle voci, creando una parte melodica e ritmica a sé dalla canzone e l’uso orchestrale, nonché drammatico, degli strumenti, inserendo intere parti di archi, fiati e percussioni.

I temi su cui si focalizza sono incentrati sul sociale, sul mondo che circonda tutti noi e su un’ipotetica fonte comune su cui tutto si dovrebbe reggere e che dovrebbe reggere i rapporti umani, ovvero l’amore, inteso non solo come due esseri umani che provano reciprocamente qualcosa, ma come forza fondamentale e forza motrice del nostro universo, quindi, ciò che intercorre tra tutte le creature.

INFLUENZE

Fortemente influenzato dalla cultura sviluppatasi tra gli anni ’50 e gli anni ’70 del ‘900, trae fonte di ispirazione dalla musica e dalla mentalità dell’epoca.

Sono, infatti, facilmente riconoscibili influssi dalla musica dei Queen, dei Pink Floyd, dei Rolling Stones, degli Who, di David Bowie ed altri ancora.

Il suo stile musicale spazia tra il prog, l’alternative, il poprock, lo sperimentale, lo spacerock.

Nonostante ciò, è un amante della musica classica. Tra i nomi, si possono citare musicisti quali Wagner, Mozart, Chopin, Beethoven e altri ancora.

Ma tra le sue passioni non c’è solo la musica. Blek è infatti diplomato presso il Liceo Artistico e grande amante delle arti. Si diletta nel dipingere, nel disegnare, nonché nell’uso di tecniche digitali. Le sue grafiche sono, infatti, realizzate interamente da se stesso, così come la grafica del disco o le grafiche online delle sue pagine e profili.

E’ un amante dell’arte e della poesia del Romanticismo, in particolare predilige Turner e Constable nelle arti e Leopardi e Goethe nella poesia.

Ama l’arte di Michelangelo e Caravaggio, oltre che l’arte delle avanguardie del ‘900 (artisti tra i quali Picasso, Dalì, Mirò, Magritte, Fontana, Duchamp, etc.).

E’ inoltre un appassionato di filosofia. Parte del suo pensiero è infatti influenzato dalla filosofia di Schopenhauer, Rousseau, Socrate, Kierkegaard, Marx.

I suoi testi preferiti sono: Alice in Wonderland di Lewis Carroll e Le Petit Prince di Antoine de Saint-Exupéry.

USO LINGUISTICO

L’uso della lingua inglese è dovuto, oltre che ad un interesse profondo verso la lingua stessa, ad un fattore melodico, armonico, strutturale e stilistico. Nel corso degli anni, lo stesso Blek, ha sperimentato numerosi registri linguistici, partendo dall’italiano, passando per lo spagnolo, il francese ed arrivando infine alla scelta definitiva di adottare l’inglese.

Le musiche da lui composte, trovano un armonia perfetta con l’uso della lingua inglese, in quanto più melodica (naturalmente a seconda del genere musicale varia questo fattore) e più esplicativa nella resa finale.

Non è, però escluso, l’utilizzo di un altro registro linguistico o dello stesso italiano, in futuro.

Timeless

TIMELESS

Disponibile dal 27 gennaio 2017.

  1. Ticking
  2. 2 Lonely Dreams
  3. Crazy World
  4. Le Petit Prince
  5. God’s Irea
  6. Rolling Down
  7. Pirate’s Lullaby
  8. 6th Road
  9. Your Smile Makes Me Cry
  10. Lost In The Sky
  11. The Light Can Be Burn Again
  12. All My Love, All My Life
  13. The Last Symphony
ITU[1]
DEE[1]
YT2[1]
SPO[1]
AMA[1]
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone